Sudafrica, come organizzare il Safari nel Kruger

////Sudafrica, come organizzare il Safari nel Kruger

Sudafrica, come organizzare il Safari nel Kruger

Uno delle esperienze che non devono mancare in un viaggio in Sudafrica è sicuramente il safari al Kruger National Park.
Questo parco è il più grande e famoso per questo tipo di attività. Ecco alcune dritte per organizzare al meglio il Safari nel Kruger!

Ci sono diversi modi per visitare il parco ed è bene informarsi molto tempo prima della partenza per organizzare questa esperienza nel migliore dei modi.

Il Parco è davvero enorme e le distanze si allungano perchè ci sono i limiti di velocità bassissimi, ma che vanno assolutamente rispettati.

Mappa Kruger National Park

La mappa ufficiale del Kruger National Park

Quando si è deciso i giorni da trascorrere nel Parco (e già questa è una ardua decisione 🙂 ), bisogna scegliere dove dormire. E questa è un’altra questione.

Si può decidere di dormire fuori dal parco, scegliendo la sistemazione che si preferisce (ce ne sono di tutti i prezzi) e poi fare il Safari in self-drive o con guide specializzate (si chiamano Game Drive).
Quasi tutte le sistemazioni fuori dal Parco organizzano i Safari e può essere la scelta ottimale se non si vuole avere il “pensiero” di guidare tra gli animali.
E’ una buona scelta perchè le vetture usate da queste guide, durante i Game Drive, sono rialzate e quindi si può godere di una visuale migliore rispetto alla classica automobile.
Per contro c’è da dire che dormire in una sistemazione fuori dal Parco significa percorrere molti chilometri in più per entrare e uscire per raggiungere i punti “salienti” del Parco.

Skukuza Camp

Tenda allo Skukuza

L’altra opzione è decidere di dormire nel parco ed evitare spostamenti troppo lunghi.
Le sistemazioni dentro al parco sono tutte gestite dal SanPark, ed è sul loro sito che si trovano tutte le informazioni riguardanti gli orari del parco, i prezzi, le distanze e ovviamente tutte le soluzioni per dormire.

Ci sono diversi Campi che offrono sistemazioni in tenda o in bungalow, ma bisogna prenotare con grande anticipo perchè, specialmente in alta stagione, c’è il rischio di non trovare posto.
Noi abbiamo prenotato 4 mesi prima per Novembre, che non è un periodo di alta stagione, e ci siamo trovati bene.

I Campi sono molto belli, offrono tutti i servizi principali: ristoranti, bar, negozi di souvenir e alimentari.

Quando si prenota in questi Campi è bene calcolare le distanze, ricordandosi che i limiti di velocità sono bassissimi (50 Km/h sulle strade asfaltate, 30 Km/h su quelle sterrate) e controllare gli orari di chiusura dei gates del Parco.

Dormire dentro al Parco ha sicuramente i suoi vantaggi.
Prima di tutto si evitano di fare molti chilometri in più per entrare e per uscire (evitando anche le file alla biglietteria al gate di entrata nel parco!).
Tutti i Campi organizzano Safari all’alba, al pomeriggio/sera e in notturna, quando è proibito circolare con la propria automobile.
Questi sono gli orari migliori per avvistare gli animali, fa meno caldo ed è più probabile assistere a scene di caccia.

Safari Kruger National Park

Lavagna con gli avvistamenti

In ogni Campo inoltre si trovano lavagne dove vengono segnalati i punti di avvistamento dei Big 5 (Leone, Leopardo, Bufalo, Elefante e Rinoceronte), gli animali più ricercati durante il Safari!
E’ uno strumento molto utile specialmente per i turisti in self-drive (come noi!) che vanno alla ricerca disperata del leone e del leopardo!

Un altro vantaggio di questi Campi è che, se prenotati in anticipo, non sono per niente cari.
Noi abbiamo pagato una media di 60 euro a notte e in tutte le sistemazioni c’era un frigorifero/cucina/barbecue, la soluzione ideale, per chi come noi, preferisce fare la spesa e mangiare tranquillamente nel bungalow.

Noi abbiamo scelto di visitare il Kruger in piena autonomia con la nostra macchinina, perchè volevamo essere autonomi e goderci il Parco.

Safari Kruger National Park

Attraversamenti al Kruger

Le strade sono quasi tutte asfaltate, e quelle sterrate molto buone, quindi si possono percorrere facilmente senza aver bisogno di un 4×4.

Abbiamo deciso di passare 4 giorni e 3 notti nel parco.
Noi venivamo da sud, quindi siamo entrati dal gate di Malelane e abbiamo dormito 3 notti in tre Campi diversi (Skukuza, Satara e Olifants) per poi uscire dal gate Phalaborwa.

Sono tre Campi molto grandi ed organizzati e sono ad una distanza “giusta” che permette di girare durante il giorno e raggiungere il proprio alloggio prima della chiusura del cancello.

Allo Skukuza abbiamo alloggiato in una tenda (40 euro a notte) e ci siamo trovati molto bene. E’ un Campo molto grande e organizzato anche se, durante l’ora di pranzo, è preso d’assalto dai gruppi dei tour organizzati.

Il Satara è il Campo che ci è piaciuto di più. Abbiamo dormito in un bungalow con aria condizionata e cucinotto (80 euro a notte) e siamo stati davvero bene.

Campo Olifants

Campo Olifants

L’Olifants è un Campo molto particolare perchè ha una posizione stupenda.
Sorge su una collina che sovrasta il fiume Olifant da cui si può godere di un panorama stupendo e di tramonti indimenticabili!
Offre varie sistemazioni. Noi abbiamo optato per il bungalow con cucina (60 euro a notte) anche se  abbiamo mangiato nel ristorante panoramico, godendoci il tramonto bevendo birra Impala! 😉

Oltre alle sistemazioni abbiamo prenotato anche due safari con guida (20 euro a persona), uno allo Skukuza Camp all’alba, e l’altro al Satara al tramonto.
Si possono prenotare in loco, ma per non rischiare che sia tutto sold out è meglio comprare le esperienze dal sito di SanPark, in modo da non avere brutte sorprese!

Safari Kruger National Park

Safari guidato al tramonto

Il Safari al Kruger è un’esperienza indimenticabile, sicuramente va organizzata bene, ma è un modo unico per stare a contatto con gli animali nel loro ambiente naturale.

E di animali ce ne sono tantissimi: elefanti, giraffe, zebre, gli immancabili impala, i kudu, i bisonti e molti altri.
Tutti cercano i famosi Big 5, soprattutto i felini: il leone, il leopardo e il ghepardo!

Noi li abbiamo cercati in tutti i modi: da soli, con i safari guidati, all’alba, al tramonto, seguendo gli avvistamenti sulle lavagnette, chiedendo a chi li aveva visti.
Siamo giunti ad una conclusione: serve solo tanta tanta fortuna (per non dire altro!)

L’importante è vivere l’esperienza appieno, una delle più belle che si possano fare.

Se vuoi leggere la nostra personale esperienza al Kruger, clicca QUI!

Link utili:

  • Sanpark: Il sito ufficiale dell’organizzazione che gestisce tutti i parchi del Sudafrica, tra cui il Kruger National Park.
    Solo da qui si possono comprare gli alloggi, le entrate e le attività dei vari parchi. E’ fatto molto bene, è in inglese e va studiato un po’ per organizzare al meglio il soggiorno al Kruger.
  • Alloggi al Kruger: Tutti gli alloggi che si possono trovare all’interno del Kruger National Park e che si possono prenotare solo attraverso il sito SanPark (e anche con diversi mesi di anticipo!)

Post correlati:

By |2018-07-17T18:13:55+00:00luglio 17th, 2018|Africa, Consigli di viaggio, Sudafrica|44 Comments

About the Author:

Siamo Sara e Michele, viaggiatori, sognatori, curiosi e avventurosi. Viaggiamo a modo nostro: indipendente, low-cost, avventuroso, alla ricerca del contatto con le persone, per scoprire usi, costumi, storia e tradizioni dei posti che visitiamo. E ci piace raccontare quello che viviamo.

44 Comments

  1. Elisa luglio 20, 2018 al 12:56 pm - Rispondi

    Mamma mia che meraviglia! Quando lavoravo come organizzatrice di eventi ricordo di aver organizzato per un gruppo un safari proprio dentro al Kruger… li sto ancora invidiando!!! Che bella esperienza!

    • firstep luglio 20, 2018 al 3:15 pm - Rispondi

      E’ una delle esperienze più belle che si possano fare!😉

  2. Daniela luglio 20, 2018 al 6:23 pm - Rispondi

    Questo articolo me lo salvo perché ci sto pensando per il prossimo anno (insieme ad altre 2 o 3 mete, devo ancora decidere). Ottima guida!

    • firstep luglio 22, 2018 al 1:49 pm - Rispondi

      Grazie mille! Spero possa esserti di aiuto!

  3. Sara - Cappellacci a Merenda luglio 22, 2018 al 9:41 am - Rispondi

    Che emozione dev’essere stata! Anche se non avete visto gli animano più cercati, deve comunque essere stata un’esperienza suggestiva, soprattutto il guidare da soli tra gli animali!
    Il safari è una di quelle esperienze che almeno una volta nella vita vorrei fare!

    • firstep luglio 24, 2018 al 3:50 pm - Rispondi

      E’ vero, è una di quelle esperienze che si ricordano per tutta la vita!

  4. Raffaella luglio 22, 2018 al 4:28 pm - Rispondi

    Sono una vera appassionata di animali e da quando sono stata in Namibia il safari mi ha conquistata. Credo che il Kruger sarà la mia prossima destinazione. Grazie per le informazioni!

    • firstep luglio 24, 2018 al 3:52 pm - Rispondi

      Che bello! Io non sono stata in Namibia, ma credo che il Kruger ti piacerà tantissimo!😉

  5. Federica luglio 23, 2018 al 6:44 am - Rispondi

    Che sogno! È da quando ho 18 anni che sogno di fare un viaggio in Sud Africa (lo avevo chiesto come regalo di maturità ma non ho trovato nessuno con cui andare😢).
    Sto ancora aspettando che il desiderio si realizzi e leggere questo post mi ha fatto tornare una gran voglia di andarci! Beati voi!

    • firstep luglio 24, 2018 al 3:52 pm - Rispondi

      Vedrai che realizzerai il tup desiderio, e ti piacerà un sacco!

  6. Rocio Novarino luglio 23, 2018 al 7:28 am - Rispondi

    Molto utile e interessante questo articolo, me lo segno poichè siamo indecisi sulle prossime vacanze e c’era in ballo anche l’Africa eventualmente, sei proprio caduta al momento giusto!!

  7. Tommaso luglio 23, 2018 al 7:36 am - Rispondi

    Peccato che non abbiate visto i felini, leoni e ghepardi! Ma non è un po’ pericoloso entrare in contatto con questi animali? Se ho ben capito questo parco comunque è all’interno del loro habitat naturale. Non c’è il rischio che si possano avvicinare loro a voi??

    • firstep luglio 27, 2018 al 8:28 am - Rispondi

      In genere non si avvicinano molto, e comunque ci sono molte regole da rispettare.
      Ad esempio non bisogna mai scendere dalla macchina e i finestrini devono essere sempre chiusi.
      Gli animali più pericolosi inoltre non sono i felini, ma ad esempio gli elefanti, i bufali o gli ippopotami possono caricare specialmente quando ci sono delle mamme con dei piccoli vicini.
      E comunque rimane una delle esperienze più belle che si possano fare… 🙂

  8. nicoletta luglio 23, 2018 al 7:50 am - Rispondi

    Scherzi? Questo articolo seqmbra scritto apposta peqr me… sembra che ti abbia chiamata!! Pqarto per il Sudafrica ad Agosto e ovviamente visiteqrò il Kruger. Grazie per tutti i preziosi consigli!!!!

    • firstep luglio 27, 2018 al 8:29 am - Rispondi

      Che bello, sono contenta di esserti stata utile! Buon viaggio allora, sono convinta che il Kruger, ma in generale tutto il Sudafrica, ti piacerà un sacco! 😉

  9. Sabina Samogin luglio 23, 2018 al 11:37 am - Rispondi

    Complimenti per l’avventura! Al momento non è nelle mie priorità di viaggio ma se lo dovesse diventare terrò, ovviamente, molto conto dei vostri suggerimenti.

  10. sheila luglio 23, 2018 al 7:11 pm - Rispondi

    deve essere un’esperienza davvero magnifica questa mi piacerebbe tanto un giorno poterla fare

  11. Raffi luglio 23, 2018 al 7:33 pm - Rispondi

    Non ho mai pensato di fare un vero safari e ignoravo moltissime delle cose che avete raccontato. Per esempio non immaginavo che ci fossero dei gate per entrare nelle zone del Parco. E non avevo mai riflettuto sull’importanza di trovare un posto sicuro dove trascorrere la notte. In realtà,post come questo sono utilissimi perchè ti fornicono una panoramica sull’organizzazione necessaria e su come non arrivare impreparati.

  12. Barbara Fettuccia luglio 23, 2018 al 9:47 pm - Rispondi

    Promemoria per il futuro! Grazie per l’articolo ben scritto!!

  13. Gabriella luglio 23, 2018 al 10:48 pm - Rispondi

    Ottimo articolo, ben costruito, utilissimo per programmare un viaggio-safari in Africa.Me lo salvo anche io nel caso un giorno riuscissi programmare un viaggio in Africa!!
    Ciao buona serata
    Gabriella

  14. Sara Chandana luglio 24, 2018 al 5:51 pm - Rispondi

    Non sapevo si dovesse prenotare con così largo anticipo per dormire del parco. Buono a sapersi, è la soluzione che sceglierei.

  15. Federica Del Borrello luglio 26, 2018 al 10:47 am - Rispondi

    Mi avete fatto venire una voglia matta di partire! Che bello! Se dovessi scegliere un posto lontano da visitare, andrei di corsa a fare un Safari!

    • firstep luglio 27, 2018 al 10:20 am - Rispondi

      E’ un’esperienza bellissima!

  16. donneinfamiglia luglio 26, 2018 al 3:06 pm - Rispondi

    Un viaggio così è un’esperienza unica, dove la natura incontaminata e gli animali fanno da cornice. Mi piacerebbe molto fare un viaggio così seguendo tutte le tue indicazioni

  17. Manuela luglio 27, 2018 al 12:44 pm - Rispondi

    Wow le vostre esperienze e i vostri viaggi mi fanno sempre sognare,complimenti!!!

    • firstep luglio 31, 2018 al 11:41 am - Rispondi

      Grazie mille!😊

  18. Francesca Maria luglio 27, 2018 al 8:42 pm - Rispondi

    Un bellissimo articolo. Post fatto davvero molto bene. Mi piacerebbe tanto andare in Africa e in quel caso un safari non potrebbe proprio mancare =)

  19. Valentina luglio 28, 2018 al 12:05 pm - Rispondi

    Che esperienza meravigliosa!! Mi salvo il post perchè il prossimo anno mi piacerebbe proprio fare questa esperienza 😊

  20. Valeria Alchi luglio 28, 2018 al 4:38 pm - Rispondi

    Il safari deve essere una esperienza unica nel suo genere 🙂
    troppo carina la foto di apertura, con la zebra incuriosita 🙂

  21. Silvia luglio 28, 2018 al 7:47 pm - Rispondi

    Wow sogno da tempo di visitare il Sudafrica! Purtroppo non ne ho ancora avuta la possibilità, grazie comunque per i consigli sul Safari! Mi saranno molto utili!

  22. Gia luglio 29, 2018 al 8:19 am - Rispondi

    Il safari deve essere meraviglioso e il Sudafrica anche. Mi piacerebbe fare la tua esperienza.

    • firstep luglio 31, 2018 al 11:38 am - Rispondi

      Se hai bisogno di qualche consiglio utile, chiedi pure!😉

  23. Monica luglio 29, 2018 al 3:24 pm - Rispondi

    Bellissimo articolo! Ho letto che siete andati con la vostra auto, si può noleggiare sul posto?
    Grazie mille e complimenti !

    • firstep luglio 31, 2018 al 11:39 am - Rispondi

      In realtà il nostro viaggio è stato on the road da Città del Capo fino a Johannesburg.
      L’auto l’abbiamo noleggiata all’aeroporto di Città del Capo.

  24. Gloria luglio 31, 2018 al 12:30 pm - Rispondi

    Penso che il consiglio iniziale ovvero di non guidare la propria auto all’interno e affidarsi ai tour organizzato dagli hotel .. forse forse è meglio

    • firstep agosto 2, 2018 al 4:52 pm - Rispondi

      A noi è piaciuto tantissimo guidare indipendentemente alla ricerca degli animali. Avventuroso e divertente!
      Poi ovviamente ognuno può scegliere il tipo di esperienza che vuole fare!👍

  25. Stefania Ciocconi agosto 10, 2018 al 9:10 am - Rispondi

    Sono stata in Namibia e sono riuscita a vedere diversi rinoceronti e tanti leoni oltre che altri animali (elefanti, giraffe, gnu) e mi piacerebbe fare un safari fotografico in Sud Africa e perciò il Kruger sarebbe sicuramente sul mio itinerario. Mi segno tutti i tuoi suggerimenti perché dopo l’esperienza in Namibia so che bisogna prenotare per tempo per trovare posto all’interno dei parchi.

    • firstep agosto 10, 2018 al 3:27 pm - Rispondi

      Sì, prenotare con largo anticipo è fondamentale!

  26. Gloria agosto 28, 2018 al 7:04 am - Rispondi

    Ciao ragazzi mi avete entusiasmata ! Ancora non ho mai provato l’esperienza del safari è mai stata in Africa .. un po’ mi preoccupa ma sto cercando di informarmi il più possibile per prendere coraggio ed avventurarmi in questo paese che rimane a chiunque nel cuore 🙂
    Per il parco se mi organizzo in tempo sicuramente sceglierei di dormire dentro e .. bhe starei taaaanti giorni ahahah

    • firstep settembre 9, 2018 al 6:32 pm - Rispondi

      L’Africa è un continente meraviglioso, rimane per forza nel cuore!
      E merita sicuramente taaaaanti giorni!😂

  27. Claudia settembre 21, 2018 al 5:59 am - Rispondi

    Fare un safari è uno dei nostri sogni. Non so se ne avremo mai il coraggio di guidare da soli molto probabilmente Sceglieremo di farlo con una guida. Ma il vostro racconto ragazzi è davvero affascinante

    • firstep settembre 23, 2018 al 6:26 pm - Rispondi

      Grazie mille! Il Safari è un’esperienza incredibile da fare almeno una volta nella vita, poi ognuno può scegliere il modo che preferisce!
      E’ un’esperienza comunque bella….

  28. Martina Bressan ottobre 6, 2018 al 12:03 pm - Rispondi

    Il vostro racconto mi ha davvero colpito. Fare un safari in Africa rimane uno dei miei sogni.. ma ci sto lavorando per realizzarlo nel 2019! Mi piacerebbe molto dormire all’interno del parco..

    • firstep ottobre 15, 2018 al 5:41 pm - Rispondi

      E’ un’esperienza fantastica, da fare assolutamente!

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.