Barba e capelli in viaggio

/, Firstep, Lifestyle/Barba e capelli in viaggio

Barba e capelli in viaggio

Durante i nostri lunghi viaggi, proprio quando credi di aver pensato a tutto (itinerario, cosa mangiare, come muoversi, cosa vedere) sorge sempre un problema: la gestione di barba e capelli di Michele in viaggio!

Parrucchiere in viaggio

Parrucchiere in viaggio

La soluzione è semplice e consiste in un regolabarba Panasonic, una bella macchinetta moderna, utilissima, maneggevole con cui si può sia aggiustare la barba che tagliare i capelli.

Durante la preparazione dello zaino da viaggio, quando l’unico obiettivo è portare l’essenziale (la tua schiena ti ringrazierà!), diventa fondamentale la scelta degli oggetti da portare e quelli da scartare.

Si inizia col pensare di portare mezzo armadio e si finisce con il sacrificare diversi oggetti pur di non avere una zavorra sulla schiena.
Gli oggetti sacrificati di solito sono:

  • Abiti e scarpe eleganti, perchè “può capitare una serata particolare” (che tanto non capita mai!)
  • Quelle quattro o cinque felpe di troppo (due sono più che sufficienti)
  • Il Beauty-case pieno di Shampoo, Balsamo, bagnoschiuma, creme idratanti ecc ecc.
    Meglio evitare di portare peso inutile con prodotti che si trovano ovunque (si spera…)

E se le serate eleganti non capitano, le felpe bastano, i prodotti di bellezza si trovano ovunque, ben presto ci si accorgerà durante il viaggio che barba e capelli crescono. Eccome se crescono!

Ce ne siamo accorti durante i nostri primi viaggi, quando non ci portavamo nessun regolabarba e la questione si risolveva andando dal parrucchiere/barbiere/potatore locale!😂

Parrucchiere in Venezuela

Parrucchiere in Venezuela

Sicuramente è una delle esperienze più autentiche e divertenti che si possano fare in viaggio, anche se bisogna essere un po’ “coraggiosi” (e poco vanitosi…).

Come quando eravamo in Venezuela. Lì la peluqueria (il parrucchiere) può essere di diversi tipi.

Si spazia dal salone di bellezza super accessoriato, dove con 10 euro puoi avere un trattamento completo (il cambio della moneta aiuta!), al parrucchiere per bambini, fino al peggior barbiere di strada che con 2 euro ti fa barba e capelli, ma bisogna avere un bel fegato!

Taglio Thai

Taglio Thai a Scodella-Spazzola

Oppure come quella volta in Thailandia.
Dopo più di due mesi in viaggio Michele aveva barba e capelli lunghissimi!
Eravamo a Bangkok e ne abbiamo approfittato per andare dal parrucchiere.
Ce la vedete una simpatica signora Thai alle prese con i capelli ricci di Michele?
E soprattutto ce lo vedete Michele con un bel taglio Thai tipicamente “a scodella”?
Siamo stati piacevolmente sorpresi. In soli 15 minuti e per 3 euro Michele se ne è uscito tutto bello sistemato con barba corta e capelli a spazzola. Forse un po’ troppo…

Un’altra bella esperienza è stata in Sudafrica (clicca QUI per leggere le nostre avventure!).
Qui il barbiere era un simpatico ragazzone.

Parrucchiere sudafricano

Parrucchiere sudafricano

Il negozio era favoloso (ingrandite la foto per capire). Un buco con uno specchio enorme tappezzato di foto di ragazzi di colore.
Alla radio musica R&B. E alla tv scassata video di brani musicali.
I ragazzi delle foto avevano i capelli afro, ricci, rasati, rasta, ma nemmeno uno che avesse lontanamente i capelli di Michele.
In fin dei conti il barbiere è stato bravissimo con forbici e macchinetta. Michele se ne è uscito soddisfatto, con una barbetta super sistemata e un taglio di capelli davvero figo con tanto di ciuffo ultra fashion.😂

Negli ultimi viaggi non riusciamo a rinunciare all’esperienza del barbiere (un barbiere ogni nazione va provato!!), tantomeno al regolabarba.

Lo utilizziamo entrambi. Michele per farsi la barba, Sara per accorciare i capelli a Michele.
La cavia è sempre Michele!

Ecco come gestiamo la scottante questione barba e capelli durante i nostri lunghi viaggi.

Al prossimo taglio!

Articolo pubblicato in collaborazione con Panasonic.

Link utili:

  • Regolabarba: La nostra salvezza in viaggio per gestire barba e capelli di Michele!
  • Zaino da viaggio: Il nostro zaino di viaggio, molto comodo, leggero e indistruttibile!
  • Beauty-Case: Questo è il nostro beauty-case perfetto per viaggiare: pratico, appendibile, comodo. Ma non lo riempiamo troppo!

Post correlati:

By |2018-12-09T10:53:28+00:00dicembre 9th, 2018|Blog, Firstep, Lifestyle|40 Comments

About the Author:

Siamo Sara e Michele, viaggiatori, sognatori, curiosi e avventurosi. Viaggiamo a modo nostro: indipendente, low-cost, avventuroso, alla ricerca del contatto con le persone, per scoprire usi, costumi, storia e tradizioni dei posti che visitiamo. E ci piace raccontare quello che viviamo.

40 Comments

  1. Sabina Samogin dicembre 17, 2018 al 7:05 pm - Rispondi

    Proprio vero se stai in giro lunghi periodi il problema c’è eccome……
    Anche il mio compagno si porta il regola barba al posto dei vestiti eleganti, che tanto non servono mai…

    • firstep dicembre 18, 2018 al 8:47 am - Rispondi

      Brava, mi sembra un’ottima tattica!😂

  2. MARTINA BRESSAN dicembre 17, 2018 al 2:31 pm - Rispondi

    MI sono divertita moltissimo a leggere queste avventure riguardo barba e capelli in viaggio! Una volta in Thailandia sono partita con i capelli lunghi, ma lì faceva molto caldo allora ho deciso di andare a tagliarli in un salone locale. Su consiglio di qualche thailandese locale ho scelto un parrucchiere per farmi dare una “sforbiciata” è stato molto divertente!

  3. Diletta dicembre 17, 2018 al 8:57 am - Rispondi

    Non ho mai avuto di questi problemi in viaggio ma mando subito il link al mio fidanzato che ha necessità di un regolabarba!

  4. Francesca Maria dicembre 16, 2018 al 12:02 pm - Rispondi

    Io sono fissata con i capelli .. quando viaggio (per piacere o per lavoro) cerco sempre un parrucchiere per avere una piega perfetta. Devo dire però che alcuni dei tuoi barbieri / parrucchieri non mi avrebbero convinta però =D

  5. Sara dicembre 16, 2018 al 10:20 am - Rispondi

    Mi sono divertita a leggere le avventure dei capelli di Michele 🙂
    Ho i capelli lisci e lunghi ma quando viaggio in India per tanti mesi diventa sempre un problema perché si sfibrano e poi il colore si stinge. Non ho ancora osato andare da un parrucchiere indiano però! Una volta mi sono fatta fare i baffi con la ceretta a filo dal barbiere, vale? 🙂

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:23 pm - Rispondi

      Mamma mia, non oso immaginare la ceretta a filo! Brava, sei stata molto coraggiosa!

  6. Veronica dicembre 15, 2018 al 10:23 pm - Rispondi

    In effetti per gli uomini la gestione della barba in certi viaggi non è meno problematica della nostra piega. Sempre un piacere leggervi!

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:22 pm - Rispondi

      Grazie mille!

  7. Silvia The Food Traveler dicembre 15, 2018 al 5:30 pm - Rispondi

    Una sola volta mi sono fatta tagliare i capelli in viaggio: un taglio bellissimo, quando portavo i capelli corti, ma ero a Seattle e non è stato conveniente come i tagli di Michele 😉
    Nella foto del negozio in Sudafrica ho pensato che il parrucchiere stesse guardando una partita in TV invece di guardare cosa stava combinando con forbici e pettine!

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:21 pm - Rispondi

      Ahahahah… Effettivamente era abbastanza distratto dalla tv!!! Però il risultato è stato più che soddisfacente!

  8. Roberto Forcina dicembre 14, 2018 al 4:05 pm - Rispondi

    Viste le esperienze around the world avete fatto di necessità virtù! Bravi!

  9. Roberto Forcina dicembre 14, 2018 al 4:04 pm - Rispondi

    Viste le esperienze around the word avete fatto di necessità virtù! Bravi!

  10. Francesca dicembre 14, 2018 al 1:20 pm - Rispondi

    Devo dire che anche io in viaggio (ogni tanto) vado dal parrucchiere. In genere parto sempre in fretta, a causa dal lavoro. E quindi, via di parrucchiere in grecia, londra ecc.. e sono esperienze sempre molto divertenti!

  11. Silvia Faenza dicembre 14, 2018 al 6:32 am - Rispondi

    Molto interessante quest’articolo e anche un po’ divertente, sinceramente io e mio marito non abbiamo avuto di questi problemi, l’unica cosa che porto sempre per i viaggi lunghi è il rasoio. Io mi porto sempre phon da viaggio e piastra, shampoo e tutto il necessario per farmi i capelli, anche perché portandoli molto lunghi si sporcano facilmente e li devo lavare spesso. Mio marito non porta la barba lunga, anzi la rade sempre completamente e quindi gli basta il rasoio. Però mai dire mai, in viaggio non si può mai sapere, quindi in futuro potrei pensare di andare anche io dal parrucchiere in viaggio XD

  12. Lost Wanderer dicembre 14, 2018 al 4:48 am - Rispondi

    Michele dev’essere davvero coraggioso ma credo che per i ragazzi sia più facile non badare ad un taglio di capelli sbagliato rispetto ad una ragazza 🙂

  13. Sara dicembre 13, 2018 al 6:20 pm - Rispondi

    È sempre bello ed interessante scoprire le tradizioni di altri paesi…

  14. Noemi Bengala dicembre 12, 2018 al 7:30 am - Rispondi

    Fantastico questo tuo articolo. Il taglio a scodella mi ha conquistata subito 😀 In ogni caso penso che viaggiare, sul serio, significhi anche fare questo tipo di esperienze. Guarda che bel racconto ne è venuto fuori e chissà come vi siete divertiti.

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:19 pm - Rispondi

      Effettivamente è un’esperienza davvero autentica e molto divertente!

  15. Maria Domenica Depalo dicembre 12, 2018 al 6:49 am - Rispondi

    Ciao 🙂 sicuramente il regolabarba è un’ottima soluzione per i viaggi ma perché rinunciare al brivido dell’avventura nei vari parrucchieri e barbieri che si possono incontrare strada facendo? 😉
    Maria Domenica

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:18 pm - Rispondi

      E’ vero! Infatti noi non rinunciamo all’esperienza nei vari parrucchieri in giro per il mondo, è troppo divertente!

  16. Valentina dicembre 12, 2018 al 6:19 am - Rispondi

    Essendo donna non posso capire Michele e non avevo mai pensato a questa necessità di barba e capelli! Comunque anche io ho scattato foto in giro per il mondo di Barbieri fatiscenti ahah quello che più mi ha stupito è stato un barbiere per strada in Marocco. Non aveva né un negozio né una tenda in cui lavorata… tagliava barba e capelli all’aperto!!

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:17 pm - Rispondi

      Che spettacolo! Viaggiando si scoprono davvero tante cose strane…

  17. Claudia dicembre 11, 2018 al 8:40 pm - Rispondi

    Io non credo potrei andare dal parrucchiere in viaggio… Pensa che io mi sono trasferita da Torino a Bolzano da quasi 4 anni e per i primi 3 anni tornavo sempre dal mio parrucchiere a Torino perché non mi fidavo di nessun’altro. Ora finalmente ho trovato una brava parrucchiera anche a Bolzano.

  18. Simona dicembre 11, 2018 al 7:53 pm - Rispondi

    A quanto pare vi piace davvero provare i parrucchieri di tutto il mondo! ahahah Io ho un po’ il timore, lo ammetto, quindi vado di elastico e a rischio di avere la coda di cavallo che mi accompagna in ogni foto o luogo, dal parrucchiere in viaggio non ci vado davvero mai! 🙂

  19. Virginia dicembre 11, 2018 al 5:14 pm - Rispondi

    Caspita! L’esperienza del barber-shop locale deve essere una delle più autentiche di sempre! Certo, appena ti siedi probabilmente neanche immagini il risultato finale, ma… ci si sente davvero un local!

  20. Julia dicembre 11, 2018 al 2:13 pm - Rispondi

    Effettivamente bisogna pensare anche a barba e capelli, questi ultimi magari richiedono meno cura e nelle peggiori delle ipotesi io faccio una coda ma la barba può essere fastidiosa (credo almeno)!

  21. Nicoletta dicembre 11, 2018 al 1:50 pm - Rispondi

    Confesso di non aver mai pensato al taglio di capelli in viaggio, anche se lungo! E’ proprio vero che ogno viaggia alla sua maniera! Bel post 😉

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:16 pm - Rispondi

      Grazie mille!

  22. M.Claudia dicembre 11, 2018 al 1:46 pm - Rispondi

    Qeusto é un dettaglio al quale non avevo mai pensato, come fanno gli uomini a gestire barba e capelli durate i viaggi. Penso che il regolabarba sia un accessorio molto utile… che metterò nella lunga lista delle cose da regalare al mio compagnio

  23. Stefania Manfredi dicembre 11, 2018 al 1:14 pm - Rispondi

    ahahah articolo divertente e interessante! anche io mi sono trovata a dover andare dal parrucchiere in giro per il mondo. all’inizio avevo paura che mi rovinassero i capelli, invece ora mi trovo a mio agio dovunque!

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:15 pm - Rispondi

      Sì, è vero, è solo una fissa mentale. Anche io mi trovo bene ovunque…

  24. Lucy dicembre 11, 2018 al 12:49 pm - Rispondi

    Questo è il tipico post in cui vorrei cambiare sesso per un giorno e andare in giro qua e là a farmi radere e tagliare i capelli, solo per vedere tutte le buffe combinazioni che verrebbero fuori! 😄

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:15 pm - Rispondi

      Verrebbe fuori un’esperienza unica e divertente!

  25. Make up addicted dicembre 11, 2018 al 12:08 pm - Rispondi

    Anche questo è un modo per ricordare ogni viaggio e i suoi luoghi

  26. Ale Carini dicembre 11, 2018 al 9:56 am - Rispondi

    Ivan è calvo quindi non abbiamo problemi sulla gestione dei capelli! Ahahahah …
    Però ha una barba che cresce molto velocemente … ma, se stiamo 10/12 giorni spesso se la lascia crescere!!!
    Però abbiamo problemi con la mia gestione dei capelli … quando li lavo, per domarli ci vuole davvero un bel pò! Ho una chiama ribelle 🙂 spesso opto per schiuma e asciugatura ricca, meno tempo, meno fatica e meno cose da mettere in valigia!

    • firstep dicembre 17, 2018 al 2:14 pm - Rispondi

      Bravi, in viaggio è sempre meglio essere molto pratici!😂

  27. anna di dicembre 11, 2018 al 9:31 am - Rispondi

    Hai ragione la questione capelli a volte è un problema in viaggio, soprattutto se si sta via tanto tempo. Per la barba di mio marito sono diventata un esperta, ma per i miei capellli, aiutoooo… orami sto con code di cavallo e treccie tutto il tempo finchè non arrivo a casa.

  28. Raffi dicembre 10, 2018 al 2:34 pm - Rispondi

    Io non ho la barba, ma ho tanti capelli (e lunghi). E quando viaggio mi capita a volte di andare dal parrucchiere. Ogni volta è un’esperienza. Ogni volta è un tuffo nella cultura del luogo e nei diversi canoni di bellezza.

    • firstep dicembre 16, 2018 al 1:12 am - Rispondi

      Sono pienamente d’accordo con te. Ed il bello di viaggiare è anche questo…

Scrivi un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.