Cosa vedere a Procida, la Capitale Italiana della Cultura nel 2022?

Procida è l’isola più piccola del Golfo di Napoli, noi l’abbiamo visitata qualche giorno a Settembre e ci è piaciuta davvero tanto!
Non è solo mare, anzi, ha tante cose da vedere e da scoprire.

Ecco la mappa di Procida con tutte le sue attrazioni, in modo da avere un’idea su quello che c’è da vedere.

Cosa vedere a Procida

Mappa Procida

E quindi, cosa vedere a Procida?

Le spiagge di Procida:

Il mare di Procida è spettacolare, e le sue spiagge davvero molto particolari.
La caratteristica unica è che le spiagge sono scure e di colore quasi nero, dovuto all’origine vulcanica dell’isola.

Il mare è comunque pulitissimo, di un blu intensissimo e l’acqua è veramente trasparente.

Ecco quali sono le principali spiagge di Procida:

Spiaggia di Pozzovecchio (Spiaggia del Postino):

Cosa vedere a Procida

Spiaggia del Postino

È la spiaggia più famosa di Procida perchè ci sono state girate alcune scene del film “Il Postino” di Massimo Troisi.

È una spiaggia a forma di ferro di cavallo, lunga e stretta.
Si raggiunge dalla strada che costeggia il cimitero, una bella discesa verso la spiaggia a piedi o in bicicletta.

Vicino alla spiaggia ci sono rastrelliere per la bici, all’inizio della spiaggia c’è il bar e lo stabilimento, ma la spiaggia libera è molto ampia e basta camminare 50 metri.

Acqua blu e fondale nero, è uno spettacolo!

Spiaggia della Chiaia:

Spiaggia della Chiaia

Noi l’abbiamo raggiunta a piedi dal nostro campeggio (“La Caravella”, a dieci minuti a piedi dalla spiaggia e dal Belvedere Elsa Morante).

Dalla strada principale siamo scesi dalla discesa Graziella.
Dopo un bel po’ di scalini si raggiunge la spiaggia, che ha una bella vista sulla Marina di Corricella e sul Golfo di Napoli, uno spettacolo!

Anche qui abbiamo trovato sabbia nera e acqua limpida e blu, bellissima!

Ci sono un po’ di scalini da scendere per raggiungerla, ma ne vale la pena!

Spiaggia di Ciraccio:

Cosa vedere a Procida

Faraglioni di Procida

È una lunga e stretta lingua di spiaggia sul lato ovest dell’isola.

Anche qui la spiaggia è scura e il mare è basso e blu e il pomeriggio quasi sempre un pò mosso.

Da qui si ha una bella vista sull’Isola di Vivara e su Ischia ed è perfetta per vedere il tramonto.

Ha la particolarità di avere due faraglioni molto vicini alla spiaggia davvero particolari che rendono Ciraccio un posto unico.

Da visitare!

Storia e Cultura di Procida:

Procida non è solo mare, ma offre tantissimo da vedere.
La zona più storica è senza dubbio Terra Murata.

Si trova solo a un chilometro e mezzo dal porto, ma la strada è veramente in salita e può essere molto faticoso.
Qui si trovano le maggiori attrazioni culturali di Procida.

Santuario Santa Maria delle Grazie Incoronata:

È la chiesa simbolo di Procida, quella con la cupola che si trova in tutte le foto della Corricella, la cartolina di Procida.

Situato in Piazza dei Martiri, un vero balcone con una bella vista panoramica e mozzafiato sulla Corricella e sul mare.

Molto piccola e graziosa, è da visitare.

Orari di apertura: Tutti i giorni dalle 9:00 alle 20:00

Palazzo d’Avalos (ex carcere):

Palazzo d’Avalos

Nato come palazzo della famiglia nobiliare, è stato poi convertito in carcere ed è rimasto attivo fino agli anni ’70.

La struttura è un po’ in decadenza, ma ha un fascino incredibile e la visita è molto toccante.
È un luogo di storia, dove fascino e desolazione si intrecciano.

Si può scegliere di visitarlo in autonomia (con una piccola guida cartacea) o in gruppo con la guida ad orari prestabiliti. Sempre meglio chiamare per la visita guidata.

Noi lo abbiamo visitato in autonomia.

Cosa vedere a Procida

Palazzo d’Avalos

Si possono visitare diverse celle.
Alcune sono ancora adibite a camerate.
In altre ci sono le divise dei detenuti o delle guardie carcerarie, o i documenti del carcere  come registri della spesa o delle telefonate.

Leggendo i vari registri si può capire un po’ come doveva essere la vita nel carcere.

C’è anche la ricostruzione della stanza del medico e in una cella ci sono i materiali per la lavorazione del lino, per cui i carcerati di Procida erano famosi.

Al piano superiore, nella cella più ampia e panoramica c’è una simbolica installazione: due lastre di vetro che custodiscono piume di uccello.

È il simbolo di una libertà negata e un augurio di rinascita e nuova vita.

Costo del biglietto con guida: 10 euro
Costo del biglietto senza guida: 5 euro

Green pass obbligatorio.
Giorni e orari di apertura da verificare sul sito.

Casale Vascello:

È un antico borgo fortificato, il primo nucleo abitativo dell’Isola.
È un complesso di abitazioni sviluppato intorno ad un grande cortile centrale.
Molto affascinante e particolare

Abbazia di San Michele Arcangelo:

Cosa vedere a Procida

Abbazia di San Michele

San Michele è il patrono di Procida, perchè l’8 Maggio del 1535 fece scappare i saraceni che avevano messo sotto assedio Procida e i suoi abitanti.
Provocando una tempesta di fulmini, fece letteralmente scappare i saraceni che per la fretta di fuggire tagliarono le funi delle ancora attraccate, lasciando le ancore sul fondale e scappando in fretta e furia.
I Procidani trovarono le ancore sul fondale e capirono che San Michele aveva fatto il miracolo.

Noi abbiamo visitato la chiesa con una guida per capirne un po’ di più.

L’entrata è gratuita, mentre per la visita con guida si lascia un’offerta.
Le donazioni vengono poi utilizzate per la manutenzione della chiesa e per restaurare le opere.

Seguite l’Associazione Millennium che gestisce l’Abbazia di San Michele Arcangelo perchè organizzano anche altri eventi alla scoperta di Procida!

I Belvedere di Procida:

L’Isola di Procida È panorami e belvedere.
Sono uno più bello dell’altro, vi stregheranno!

Ad ogni Belvedere vi innamorerete un po’ di più di Procida!

Belvedere Elsa Morante:

Cosa vedere a Procida

Belvedere Elsa Morante

Si ha una splendida vista sulla Spiaggia di Chiaia e su tutta la Corricella, e nelle giornate limpide si può vedere anche il Golfo di Napoli!

È dedicato a Elsa Morante, la prima scrittrice donna a vincere il Premio Strega con il romanzo “L’Isola di Arturo”, ambientato proprio a Procida.

E sono proprio i panorami di Procida come questo ad aver ispirato la scrittrice Elsa Morante.

Da mozzare il fiato!

Belvedere dei Cannoni:

Cosa vedere a Procida

Belvedere La Corricella

È il belvedere più famoso di Procida, la famosa cartolina di Procida.

Si ha la vista di tutta la Corricella, il famoso borgo di pescatori di Procida, della Spiaggia della Chiaia e si ha un colpo d’occhio su tutta l’isola, da mare a mare, arrivando fino ad Ischia!

È una meraviglia a tutte le ore, dalla mattina al tramonto!

Belvedere Isola di Vivara:

Cosa vedere a Procida

Isola di Vivara

L’Isola di Vivara è l’isola collegata con un ponte a Procida ed è una riserva naturale statale.

Si può visitare solo in determinati periodi e orari o grazie a visite guidate e solo con prenotazione.

La vista dal ponte è spettacolare, si vede Procida da tutta un’altra prospettiva!

Per arrivarci c’è una bella salita, noi l’abbiamo fatta con l’E-Bike e non ci è pesato per niente!

Le Marine di Procida:

Il Porto:

È una zona molto vivace, piena di bar, negozi di souvenir.

Appena si arriva trasmette subito la vivacità e la simpatia di Procida e dei suoi abitanti.

La CorricellaMarina Corricella:

È il porto di pescatori più famoso di Procida.

Si può fare una bella passeggiata nella marina scendendo dalle scalette perdendosi nei vicoli caratteristici.

Ci sono molti ristorantini e qui ci sono alcuni dei luoghi del film “Il Postino” di Massimo Troisi, a cui è stata dedicata una caratteristica piazzetta.

Caratteristica e colorata, vi innamorerete di questa zona di Procida!

Marina Chiaiolella:

È un piccolo porticciolo turistico, con molti ristoranti e locali.
Ottima posizione per vedere il tramonto e la vista sull’Isola di Vivara.

Insomma questo è tutto quello che c’è da vedere a Procida, ma vi possiamo assicurare che quello che vi piacerà di più sarà l’aria che si respira, un mix tra la simpatia e la vivacità napoletana e il ritmo lento dell’Isola.

Veramente una meraviglia!

TRAVEL TIPS:

  • L’Isola di Procida è piccola, si può visitare in giornata, ma l’ideale è dedicare due o tre giorni pieni, per cogliere l’atmosfera dell’Isola
  • Procida è ben collegata a Napoli, Pozzuoli e Ischia. Trovi QUI gli orari dei traghetti.
  • Procida ha molte salite e discese, ci si può muovere a piedi (molto faticoso), con i mezzi o noleggiando uno scooter o un’E-Bike.
    Noi ci siamo portati le nostre E-Bike ed è stata la scelta più azzeccata che potevamo fare!
  • Prima di partire per Procida vedete qualche film che è stato girato proprio qui, in particolare il capolavoro “Il Postino” di Massimo Troisi. Sarà divertente andare alla ricerca dei luoghi che avete visto nel film!
  • La Corricella è il posto più famoso di Procida, se volete mangiare qui prenotate con largo anticipo perchè è quasi sempre tutto pieno, specialmente in alta stagione!
  • Nel 2022 Procida sarà Capitale della Cultura Italiana, ci saranno moltissimi eventi culturali davvero interessanti, tenetela d’occhio!

Link utili:

  • Visit Procida: Il portale ufficiale di Procida, Capitale italiana della Cultura 2022
  • Associazione Culturale Millennium: Promuove e valorizza il patrimonio culturale di Procida.
    Gestiscono le visite guidate all’Abbazia di San Michele Arcangelo e organizzano percorsi guidati alla scoperta delle bellezze dell’isola.
  • Palazzo d’Avalos: Ecco la loro pagina con orari, informazioni, eventi, insomma tutto quello che c’è da sapere per visitare al meglio Palazzo d’Avalos.

Post correlati: