Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno?
Ecco il nostro itinerario.

Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno

Itinerario Abruzzo

Avevamo voglia di fare qualche giorno in montagna vicino a casa nostra (noi in inverno viviamo tra Puglia e Toscana!), e abbiamo deciso di visitare l’Abruzzo!

L’Abruzzo ci ha stregato, è una terra con una natura rigogliosa, una cucina ottima, borghi carinissimi e persone splendide e molto gentili.

Dobbiamo ringraziare il nostro amico abruzzese e accompagnatore Federico, che ci ha aiutato con l’itinerario.

Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno

Neve in Abruzzo

Non pensavamo, ma scegliere cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno è stato davvero difficile, tant’è che abbiamo deciso di tornarci per vedere meglio altre zone.

Tra trekking, montagne, borghi ed esperienze varie, ci siamo resi conto che 4 giorni sono stati pochi, ma ricchi di emozioni ed esperienze.

E quindi, cosa vedere in Abruzzo in Inverno in 4 giorni?
Ecco il nostro itinerario.

Noi ci siamo concentrati nella zona intorno a L’Aquila e le esperienze che volevamo assolutamente fare era una ciaspolata in montagna (che non avevamo mai fatto!) e vedere il Lago di Scanno, il famoso lago a forma di cuore.

Partiamo con il nostro viaggio:

  • Riserva Naturale del Sagittario:

Abbiamo iniziato la nostra vacanza decisamente molto attiva facendo un bel percorso di trekking alla scoperta delle Gole del Sagittario.

Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno

Gole del Sagittario

Le Gole fanno parte di una riserva del WWF .
Noi abbiamo scelto di percorrere il sentiero numero 18, il più difficile ovviamente!
È un percorso ad anello di 7 km totali che parte da Anversa degli Abruzzi, arriva al borgo arroccato di Castrovalva e torna indietro.

La prima parte del percorso è semplice.
Si costeggia un fiumiciattolo circondati da una folta vegetazione e da pareti rocciose altissime, impressionanti.

Piano piano la salita si fa sempre più dura, fino a quando non si arriva nella minuscola ma affascinante Castrovalva, da cui si gode di un panorama unico, da vertigini.

Una volta attraversato il paese (noi a gennaio abbiamo trovato tutto chiuso e due persone), si incomincia a scendere per tornare verso Anversa degli Abruzzi.

Noi ci siamo stati a Gennaio, attenti che abbiamo trovato la discesa abbastanza fangosa e quindi scivolosa.

Trovi QUI l’articolo completo per visitare le Gole del Sagittario!

  • Villalago e il Lago di San Domenico:

Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno

Lago di San Domenico

Lungo la strada che da Anversa va verso Villalago troverete il Lago di San Domenico (che in realtà è una diga), e ne rimarrete estasiati dai colori incredibili.

Potete “rubare” qualche scatto sia a Valle, sia risalendo il paese

Visitate Villalago, è molto carina.

È un piccolo borgo pieno di vicoli caratteristici e con un po’ di scale si arriva alla Torre Medievale da cui si gode di un fantastico panorama proprio sul Lago di San Domenico, uno spettacolo!

Dalla Torre Medievale abbiamo lanciato il nostro drone.
Che dire! Uno spettacolo…

TRAVEL TIPS:

  • Il Lago di San Domenico è il lago che si vede nelle foto se cercate le Gole del Sagittario su Google, quindi non vi arrabbiate se non trovate il lago lungo il sentiero delle Gole del Sagittario!
    Geograficamente  le Gole del Sagittario sono quelle che iniziano ad Anversa e finiscono a Villalago e si percorrono in macchina, ma la parte che si può percorrere a piedi è il Sentiero numero 18, già descritto precedentemente.
  • Da Villalago potete visitare l’Eremo di San Domenico, che ci hanno detto che sia carinissimo!
    Noi non ci siamo stati perchè c’era fango e ce lo hanno sconsigliato.
  • Un altro posticino da vedere vicino a Villalago è il Lago di San Pio, un piccolo laghetto dove girano liberi dei simpatici cervi. Molto carino soprattutto per i bambini!
  • Esiste una spiaggia vera e propria nel Lago di San Domenico, raggiungibile con un trekking.
    Chiedete informazioni al Punto Info del paese per avere maggiori info.
  • Lago di Scanno:

È il famoso Lago a forma di cuore, super instagrammabile!
Per arrivare al punto panoramico avete le seguenti opzioni:

  • Salire dall’Associazione Pescatori Sportivi, con una “breve” passeggiata si arriva ad un punto panoramico da dove si può vedere il Lago a forma di cuore.
    Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno

    Lago di Scanno

    Servono scarpe da trekking e noi purtroppo abbiamo trovato molto fango e non siamo riusciti a raggiungere la cima.
    La forma a cuore si vedeva, anche se un po’ coperta dagli alberi.

  • L’alternativa è scendere dal Sentiero del Cuore, che parte da dietro il lago, vicino al borgo di Scanno.
    Si arriva al punto panoramico con una mezzoretta di cammino, dopo aver passato l’Eremo di Sant’Egidio.
    Andate presto, perchè ci sono sempre molte persone e consigliamo scarpe da trekking.

Consigliamo di visitare il borgo di Scanno.
È davvero molto carino, pieno di vicoli e negozi di prodotti tipici (provate il Pan dell’Orso, il dolce tipico di Scanno!). Non a caso è chiamato la Perla dell’Abruzzo.

CURIOSITA’:

Scanno è definita la patria della fotografia perchè i grandi fotografi sono passati quasi tutti da qui per scattare foto al borgo, al lago e alle bellezze naturali che lo circondano.
In molti hanno anche immortalato il costume muliebre che ancora oggi indossano le donne più anziane di Scanno.
Molti fotografi di livello internazionale sono passati di qua e addirittura la foto “Il bambino di Scanno” di Mario Giacomelli è considerata una delle 10 foto più belle del mondo ed è esposta al Moma di New York.

  • Civitella Alfedena:

È un borgo molto carino sul Lago di Barrea.
Ha un centro storico ancora autentico, molto caratteristico.

Da qui si ha una bella vista panoramica su tutto il lago e su Barrea, un altro borgo caratteristico arroccato sulla montagna.
Noi ci siamo stati nel periodo di Natale e in tutto il centro storico c’era un bellissimo presepe con figure a grandezze naturali che riempiva tutto il Paese con musiche e scenette.
Ci è piaciuto molto!

TRAVEL TIPS:

  • Se avete tempo visitate anche la Riserva Naturale La Camosciara, uno spettacolo!
  • Per dormire vi consigliamo vivamente Casa Hotel Civitella, un ottimo albergo a conduzione familiare. Buonissima la colazione, tutte torte fatte in casa spettacolari!
  • Per mangiare consigliamo la Taverna Tre Monti, un posticino molto accogliente gestito da ragazze molto simpatiche. La cucina è casereccia e abbondante, buonissima.
  • Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise:

Cosa vedere in Abruzzo in 4 giorni in inverno

Sulle ciaspole

Noi volevamo ciaspolare ed abbiamo scelto il Parco Nazionale per farlo.

Ci siamo appoggiati a JD Trek e alla guida Jessica per andare alla scoperta di una parte del parco ciaspolando.

È stata la nostra prima volta con le ciaspole ed è stata un’esperienza meravigliosa!

Il Parco è molto grande e si può visitare tutto l’anno e fare attività di trekking, mountain-bike, E-bike, ciaspole, neve ecc. ecc.

Contattate Jessica e JdD Trek, hanno una proposta molto varia e lei è davvero un’ottima guida!

Chiedete un’escursione che corrisponda al vostro livello di preparazione!
Con un po’ di impegno potrete fare un’esperienza inimenticabile.

  • Neve e slittino:

Se come noi non sapete sciare ma volete passare una bella giornata sulla neve, o semplicemente in natura, vi consigliamo di Parcheggiare a Prato Capito e di fare una bella passeggiata.

L’area è meravigliosa e si presta per passeggiate o, in inverno, per ciaspole e slittini.

Caseificio Campo Felice

Da lì si raggiunge facilmente con un’ora di cammino un rifugio dove poter pranzare.

Oppure vi consigliamo il vicino Caseificio di Campo Felice, che ha ottimi prodotti caseari e non solo.

Fa panini e taglieri spettacolari, tutto buonissimo!

  • A caccia di tartufi:

Grazie al nostro amico abruzzese Federico, che ha il patentino per andare a prendere i tartufi, abbiamo fatto questa meravigliosa esperienza.

Margarita

Protagonista indiscussa di questa esperienza è stata la sua cagnolina Margarita, che ha addestrato lui stesso.

Margarita è stata bravissima!

Se all’inizio tutta contenta giocava e correva sulla neve senza portare grandi risultati, poi ha iniziato a cacciare veramente e ci ha trovato ben tre tartufi.

È stato bellissimo vederla cercare con impegno e trovare con soddisfazione i tartufi da consegnare a Federico.

Il premio? Un bel wurstel, meritatissimo!

È un’esperienza bellissima, noi l’abbiamo fatta grazie al nostro amico Federico, ma non è facile trovare dove fare questo tipo di esperienza!

Tartufi

Questo è il nostro racconto su cosa vedere in Abruzzo in quattro giorni in inverno, ma ci siamo resi conto di quanti posti meritino una visita !

Ci siamo promessi che ritorneremo Abruzzo, ci sei piaciuto tanto!

Alla prossima!

Link utili:

Post correlati: