Vuoi sapere cosa vedere a Pisa in un giorno?

Cosa vedere a Pisa in un giorno

La Torre di Pisa

Pisa è un vero gioiellino della Toscana e non solo (all’estero la Torre di Pisa è il monumento italiano più conosciuto!) e va visitata assolutamente!

Sara è livornese, ed è nota la rivalità tra Pisa e Livorno e le “varie offese e sfottò” tra le due città vicine si sprecano.
Battute a parte, Pisa è davvero molto carina e in un giorno si può fare un bel giro e scoprire attrazioni che tutto il mondo ci invidia!

Quindi siete pronti a partire con noi e scoprire cosa vedere a Pisa in un giorno?

Piazza dei Miracoli, cosa vedere:

Non sapete cosa vedere a Pisa in un giorno?

È d’obbligo iniziare da Piazza dei Miracoli, dove si trovano la maggior parte dei monumenti più importanti di Pisa.

Cosa vedere a Pisa in un giorno

Piazza dei Miracoli

Quando si oltrepassa la Porta Nuova e si arriva in Piazza dei Miracoli il colpo d’occhio lascia davvero senza fiato.
Piazza dei Miracoli è enorme e subito svettano l’enorme Battistero, il Duomo e ovviamente la Torre di Pisa.

È una delle piazze più belle al mondo e senza dubbio uno dei luoghi italiani più famosi e conosciuti.

Ma sapete che Piazza dei Miracoli non è il vero nome?

Il nome originale è Piazza del Duomo, ma Gabriele D’Annunzio la nominò in un libro come Piazza dei Miracoli, colpito dalla bellezza dei suoi monumenti, dei Miracoli di bellezza!
E da quel momento è conosciuta così!

È circondata da antiche mura alte all’incirca 11 metri su cui si può camminare e avere una bella visuale della piazza da un’altra prospettiva (il prezzo del biglietto è 3 euro e sono aperte sono alcuni giorni, puoi trovare QUI tutte le informazioni).

Oltre ai tre monumenti ben visibili c’è l’ex ospedale (dove adesso c’è la biglietteria) e il camposanto.
Lo sapevate che i monumenti di Piazza dei Miracoli rappresentano il ciclo della vita?

Infatti il Battistero, cioè il luogo dove si fa il battesimo rappresenta la nascita, il Duomo la vita, l’Ospedale le sofferenze e infine il Camposanto che rappresenta, ovviamente, la morte.

Per entrare nei monumenti di Piazza dei Miracoli si paga un biglietto e il sistema di prenotazione è gestito da Opa Pisa.

Il biglietto cumulativo per vedere tutti i monumenti costa 27 euro e comprende l’entrata al Battistero, alla Cattedrale, al Camposanto, al Museo dell’Opera del Duomo, al Museo delle Sinopie e alla Torre di Pisa (che ovviamente è l’attrazione più cara e si entra ad orari precisi).

L’unico monumento gratuito che si può visitare è la Cattedrale, ma serve comunque un biglietto utilizzato per controllare il numero di entrate e si fa in biglietteria.

Il biglietto singolo per un monumento singolo (a parte la Torre di Pisa, che è un capitolo a parte!) costa 7 euro e comprende anche l’entrata alla Cattedrale.
Il biglietto cumulativo di tutti i monumenti di Piazza dei Miracoli (a parte la Torre di Pisa, che merita sempre un capitolo a parte!) costa 10 euro.

Noi avevamo già visto Piazza dei Miracoli e i suoi monumenti, ma non avevamo mai fatto una visita più approfondita, così abbiamo deciso di regalarci un tour guidato in modo da capirci qualcosa di più.

Il tour guidato di Piazza dei Miracoli che abbiamo preso noi QUI ci ha permesso di scoprire tante curiosità e informazioni sui monumenti principali di una delle piazze più belle d’Italia.

Il tour dura 2 ore, costa 29 euro a persona ed è stata davvero una bella esperienza.
C’è compresa l’entrata al Battistero e alla Cattedrale, ma non la salita sulla torre.

La guida Alessia è stata molto simpatica e ci ha permesso di scoprire cose interessanti e curiosità sorprendenti su Piazza dei Miracoli e sui suoi monumenti.

Abbiamo visitato il Battistero, che è il più grande del mondo, e siamo rimasti colpiti dall’enorme fonte battesimale.

Abbiamo avuto la fortuna di assistere ad un minishow del bigliettaio che con una voce incredibile ci ha mostrato (o meglio ci ha fatto sentire) l’acustica eccezionale del Battistero.
Abbiamo un bigliettaio “tenore”, l’applauso è d’obbligo!

Il Duomo di Pisa

Poi abbiamo visitato la Cattedrale di Piazza dei Miracoli, ovvero il Duomo di Santa Maria Assunta.

La prima curiosità riguarda la facciata.
Se osservate attentamente le colonne della facciata, ne vedrete una rossa, proprio sulla destra.
La leggenda vuole che se due innamorati fissano quella colonna per 5 minuti interi sarà amore fedele per sempre!

Meglio essere romantici e fissare la colonna o cercare una spiegazione più “logica” (prima non si buttava niente…crediamo che la colonna rossa sia “un avanzo” di qualche altra costruzione!)

Fissiamo la colonna per qualche secondo ed entriamo nel Duomo, fantastico in tutta la sua impotenza.

È assolutamente da visitare, ne rimarrete colpiti!

Qui si trova sepolto San Renieri, il patrono di Pisa.

Se vi capita di venire a Pisa il 16 giugno, avrete la fortuna di assistere alla famosa “Luminara di San Renieri”, quando più di 100000 lumini illuminano e disegnano le forme di chiese e palazzi dei lungarni.

Infine abbiamo visto la Torre di Pisa, che merita un capitolo a parte!

Torre di Pisa, perchè è storta:

Cosa vedere a Pisa in un giorno

Torre di Pisa

Questa è la prima domanda che sorge spontanea guardando questa meraviglia dell’architettura che effettivamente è molto storta!

Ha una pendenza di 4 gradi, ma sembra molto di più!

La costruzione della Torre di Pisa iniziò nel 1173 e per finirla ci vollero quasi 200 anni.

Perchè tutto questo tempo?
Perchè arrivati al terzo livello si accorsero che la Torre (che in realtà è il campanile del Duomo) incominciava ad inclinarsi e quindi decisero di bloccare i lavori.

I lavori si fermarono per ben 100 anni, in attesa di studiare e capire come risolvere il problema.

Quale fu la soluzione?
Riprendere la costruzione inclinando gli ultimi piani in senso opposto in modo da bilanciare il peso e in modo da dare alla Torre una forma “a banana”.

In questo modo la Torre ha una forte pendenza, ma regge da più di 700 anni.

Purtroppo è stata costruita su un terreno di argilla che tende a cedere.
Tutto il terreno di Pisa tende a cedere e si può notare che altri monumenti (in primis il Duomo di Piazza dei Miracoli) o alcuni palazzi antichi lungo l’Arno sono “storti”.

Nella Torre di Pisa ovviamente si nota di più il cedimento, dovuto anche al grosso peso della Torre distribuito su una base molto piccola.

Inoltre la torre è rimasta chiusa dal 1990 per una decina di anni per ristrutturazione.
In quegli anni la pendenza aveva raggiunto i 7 gradi ed è stato fatto un grosso lavoro con i contrappesi per riportare la Torre ad una “pendenza di sicurezza”.

Da quando ha riaperto, la sua inclinazione è perennemente controllata da sistemi di monitoraggio per evitare danni inimmaginabili.

La Torre di Pisa adesso è aperta e visitabile, ma sempre storta.
E la domanda sorge spontanea: la Torre di Pisa sarebbe così famosa se fosse dritta?
Assolutamente no!

Ed è per questo che in tanti vogliono salire sulla Torre di Pisa.

Il biglietto costa 20 euro ed è compresa l’entrata alla Cattedrale.
Si entra per fasce orarie, potete prenotare il ticket per la Torre di Pisa QUI.

Calcolate che per salire i 58 metri e gli 8 piani della Torre di Pisa bisogna fare quasi 300 scalini.
Ovviamente il tutto è ripagato dalla soddisfazione e dalla vista che si ha dalla torre.

È un’esperienza che va fatta almeno una volta nella vita!

Piazza dei Cavalieri:

Cosa vedere a Pisa in un giorno

Piazza dei Cavalieri

Piazza dei Cavalieri è una delle piazze più belle di Pisa, frutto del volere di Cosimo I sul progetto dell’Architetto Vasari.

Qui ha sede la famosa e prestigiosa (e anche difficile!) Scuola Normale Superiore, che ha sfornato Presidenti della Repubblica, Premi Nobel e chi più ne ha più ne metta.

Sulla destra della Normale c’è una chiesetta.

Visitatela se riuscite.
È la Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri.

Fondata anche questa da Cosimo I de Medici, al suo interno si trovano le bandiere sottratte alle navi turche (e di pirati) quando Pisa era un’importante Repubblica Marinara.

In passato si è combattuto molto nei mari del Mediterraneo e queste bandiere sono parte del “bottino simbolico” che serve a ricordare importanti vittorie passate.

È molto particolare, raccomandiamo una visita.

Lungarni di Pisa:

Lungarni

I Lungarni di Pisa sono uno dei punti più carini di Pisa.

Partendo da Piazza dei Cavalieri  e percorrendo Borgo Stretto, la via principale di Pisa, caratteristica per i suoi portici pieni di negozietti e bar, arrivate a Ponte del Mezzo.

Dal Ponte di Mezzo (o Ponte Vecchio) si ha una bella vista sull’Arno e sui palazzi storici che si affacciano sul fiume.

Puoi trovare QUI la descrizione dei singoli palazzi degni di nota che si affacciano sui lungarni.

Meritano una menzione particolare la chiesa di Santa Maria della Spina, una piccola e deliziosa chiesetta proprio affacciata sull’Arno e il Palazzo Blu, sede di mostre ed eventi

CURIOSITA’:
È proprio su questo ponte che l’ultimo sabato di Giugno si svolge il Gioco del Ponte, una rievocazione storica molto sentita a Pisa.

Ci sono più di 700 figuranti in costume che si prestano a fare un Corteo Storico e la Battaglia, dove squadre appartenenti a quartieri rivali (le truppe di Tramontana e Mezzogiorno, i due quartieri divisi dal ponte) si affrontano in prove di forza che consistono nello spingere la squadra avversaria fuori dal ponte!

Ed è sempre da questo ponte che si ha la vista migliore a San Renieri, la notte del 16 giugno, quando tutti i lungarni sono illuminati da più di 100000 lumini creando un effetto fantastico!

Palazzo Blu:

Cosa vedere a Pisa in un giornoNelle lista delle cose da vedere a Pisa in un giorno inserite anche Palazzo Blu.

È la sede di mostre ed eventi e se avete deciso di venire a Pisa, date un’occhio che cosa c’è in programma a Palazzo Blu.

Noi abbiamo avuto la fortuna di vedere la mostra di Escher e quella di Keith Haring e ci sono piaciute tantissimo!

A proposito, conosci Keith Haring e il suo legame con Pisa?

Conosci le opere di questo eclettico artista?

Noi abbiamo avuto la fortuna di vedere la sua mostra che è stata davvero molto interessante.

Sai che c’è un murale di Keith Haring proprio a Pisa e che va visto assolutamente?

Tuttomondo:

Tuttomondo

“Tuttomondo” è l’enorme murale che Keith Haring ha realizzato nel 1989.

Con il suo personalissimo e riconoscibile stile, ha creato questa vera e propria opera d’arte sulla parete della canonica della Chiesa di Sant’Antonio Abate, nei pressi della Stazione Centrale di Pisa.

È assolutamente da vedere, un po’ di fantasia e capirete subito il significato dell’opera.
Merita una visita ed un Selfie colorato.

Da non perdere per gli amanti della street art e non solo… davvero un capolavoro!

È sempre accessibile, ovviamente non si paga nessun biglietto e si raggiunge con una breve passeggiata dal centro o dalla Stazione.

Consigliatissimo!

Ecco cosa vedere a Pisa in un giorno secondo noi, vi è piaciuta la nostra esperienza?

Adesso passiamo alle informazioni pratiche:

Come arrivare a Pisa:

Se arrivate in aereo, dovete sapere che l’aeroporto di Pisa è molto vicino al centro città.

Potete raggiungere la Stazione Centrale dei treni e da lì muovervi a piedi, siete praticamente in centro!

Per raggiungere la Stazione Centrale potete utilizzare il Pisa Mover (parte appena fuori l’Aeroporto e in 5 minuti vi porta in Stazione, prezzo del biglietto 5 euro a tratta).

Un’altra valida alternativa più economica è l’autobus di linea.
A 400 metri dall’aeroporto si trova la fermata S. Agostino 1. Da lì passa la Lam Verde che in 2 minuti e 5 fermate e al costo di 1,80 euro vi porta alla stazione.

Se invece non avete bagagli potete anche fare una bella passeggiata e in una ventina di minuti siete davanti alla Stazione Centrale, praticamente in centro.

Se arrivate in treno sarete comodissimi.
Davanti alla stazione Centrale di Pisa inizia Corso Italia, una via piena di negozi che vi porterà dritti al ponte di mezzo.

A piedi dalla stazione potete raggiungere Piazza dei Miracoli facendo una piacevole passeggiata di una ventina di minuti.

Se invece arrivate in auto vi conviene utilizzare il servizio Park & Shuttle di Pisamover.
Ha prezzi accessibili che comprendono il parcheggio e la navetta fino alla stazione centrale.

Park&Shuttle Pisa

Pisa, parcheggi gratuiti:

Se arrivate in auto e cercate un parcheggio gratuito a Pisa ecco una soluzione comoda comoda.

Cercate su Google il Parcheggio Via Pietrasantina.
Si trova a Pisa Nord, è enorme e totalmente gratuito.

Da lì si può raggiungere Piazza dei Miracoli in soli dieci minuti a piedi.

Noi parcheggiamo spesso lì (su Google lo trovate anche come Parcheggio auto per la Torre di Pisa) e ci siamo sempre trovati bene.
Si trova sempre parcheggio ed è davvero comodo.

Il parcheggio non è custodito, quindi magari evitate di lasciare dentro l’auto borse in vista o cose preziose.

Questo parcheggio è anche molto utile perchè qui c’è la fermata degli autobus di Flixbus.

Dove dormire a Pisa:

  • Hostel Pisa Tower:
    È un ostello davvero molto carino, pulito e a veramente due passi dalla Torre di Pisa.
    Ha anche camere matrimoniali con bagno privato.
    È a 15 minuti  a piedi dal Parcheggio Gratuito in Via Pietrasantina, quindi è ottimo se arrivate a Pisa con Flixbus o se volete lasciare la vostra auto al parcheggio.
    Ha il deposito bagagli gratuito.
  • B&B dei Cavalieri:
    Se arrivate alla stazione questo B&B è comodissimo perchè dista appena 10 minuti a piedi dalla stazione.
    È compresa una bella colazione, l’ambiente è molto familiare, così come un ver bed and breakfast deve essere.

Dove mangiare a Pisa:

A Pisa non morirete certo di fame.
Ci sono un miliardo tra ristorante, localini, enoteche e bar.

Noi possiamo suggerirvi quello che conosciamo e che abbiamo provato.

Per la colazione ci sono molti posti carini.

Si può fare colazione nella pasticceria storica Salza, proprio in centro, a Borgo stretto, oppure cercare qualcosa di più internazionale come Leonardo Cafè & Ristoro, vicino alla stazione, ideale per colazioni continentali o brunch.

Leonardo Cafè & Ristoro

Se a pranzo volete fare un pranzo veloce ma gustoso, vi consigliamo L’Ostellino, famoso per i suoi panini.
Il locale si trova dietro Piazza dei Cavalieri, ed è diventato un punto fisso di ritrovo per ragazzi e turisti.

L’alternativa, sempre nella stessa zona, potrebbe essere “I Porci Comodi”, famoso per i panini con la porchetta e il lampredotto e per i suoi taglieri fantasmagorici.

Se cercate qualcosa per pranzo un po’ più sostanzioso potete cercare nei dintorni di Piazza delle Vettovaglie, la piazza del mercato.
In piazza e nelle piccole vie intorno è pieno di ristorantini, enoteche e trattorie (anche da asporto).

Noi abbiamo provato la Griglieria delle Vettovaglie, davvero buona.

Abbiamo mangiato all’aperto sotto il porticato assaggiando dei tortelli al ragù di cinta senese molto buoni.

La carne è il loro forte, abbiamo mangiato un peposo buonissimo!

Peposo

Che cos’è il peposo?
È uno spezzatino di manzo cotto nel vino per 4 ore pieno pieno di pepe.

Inutile dire che non lo dovete provare se vi “da noia” (in Toscana si dice così) il pepe, il nome dice tutto, no?

Volete un altro posto caratteristico, semplice e poco costoso?

Provate l’Osteria di Culegna, con tante specialità!

Oppure il Ristorante Quore, dove si spende poco e si mangia bene.
In più ha un bel progetto di inclusione e accoglienza, in quanto ci lavorano persone inserite in percorsi di riabilitazione psico-sociale.

Provateli, e fateci sapere cosa ne pensate!

Ecco cosa vedere a Pisa in un giorno proprio come abbiamo fatto noi!

TRAVEL TIPS:

  • Pisa è una delle città più carine e famose della Toscana. È piuttosto piccolina e si visita molto bene a piedi. È collegata molto bene sia che arriviate in auto, in bus con Flixbus, in treno o in aereo (è collegata con la Ryanair molto bene.
  • Se volete visitare Pisa e i suoi monumenti cercate di prenotare i tour e comprare i biglietti anticipatamente per non rischiare di non trovare posto (specialmente i biglietti per la Torre di Pisa!).
    Pisa può essere davvero molto affollata specialmente in alta stagione.

-VISITA GUIDATA DEL BATTISTERO, DEL DUOMO E DELLA TORRE DI PISA (CLICCA QUI):

È la visita guidata più completa di Piazza dei Miracoli (con l’opzione della Torre di Pisa).

Dura circa due ore, la guida è molto simpatica e a noi il tour è piaciuto molto. Lo consigliamo!

-BIGLIETTO PRIORITARIO PER LA TORRE DI PISA (CLICCA QUI):

Compra online il biglietto per salire sulla Torre di Pisa.

Decidi l’orario di visita in modo da evitare le file in biglietteria e per salire sulla torre.

Link utili:

  • Trovi QUI il tour di Piazza dei Miracoli che abbiamo fatto noi!
    Se decidete di farlo e Alessia vi guiderà salutatecela!
  • Mura di Pisa: il portale dove trovare le informazioni per percorrere le Mura di Pisa, il camminamento in quota sulle antiche mura di Pisa.
  • Scopri la bellissima Luminara di San Renieri QUI
  • Gioco del Ponte di Pisa: clicca QUI per leggere la storia, le informazioni e le curiosità di questa sentita tradizione!
  • Palazzo Blu: trovi QUI il sito ufficiale dove trovare le mostre e gli eventi in programma.
  • Il sito di Pisa Mover, per comprare i biglietti dello shuttle che unisce la stazione all’aeroporto o per pagare il parcheggio più lo shuttle per arrivare alla stazione.
  • Leonardo Cafè & Ristoro, per un bel brunch a Pisa.
  • Porci comodi: scopri i panini e i taglieri di questo caratteristico locale street food e non solo.

Articoli simili: