Gargano, Valle d’Itria, Salento. Ecco cosa fare in Puglia nel 2020.
L’estate 2020 è alle porte e sicuramente sarà un’estate particolare.

Il Coronavirus ha scombussolato la nostra vita e, probabilmente, cambierà le nostre vacanze.

Però, dopo due mesi (quasi tre) dove siamo stati rinchiusi a casa, c’è voglia di vacanze, di mare, ma non solo.

Cosa potremo fare? Quali sono le condizioni? Quali regole dovremo seguire?

Le regole sono in divenire.
La cosa certa è che saranno vacanze Slow, Green e Smart, in strutture piccole e familiari, alla ricerca di esperienze autentiche, personalizzate e con piccoli gruppi di persone.

Ecco alcune proposte da non perdere in Puglia, una regione che conosciamo molto bene, meta ideale per le vacanze (ancora di più questo periodo).
La Puglia offre tante proposte che spaziano da un mare meraviglioso, deliziosi borghi, persone accoglienti, ottimo cibo, tanta natura a molte esperienze uniche ed autentiche.
Non solo mare quindi, ma anche trekking, turismo esperienziale, scoperta dei piccoli borghi.

Andiamo alla scoperta di questo splendido territorio.

Gargano:

Il Gargano è il territorio più selvaggio della Puglia.
A nord della Puglia, è una destinazione magnifica, non ancora troppo conosciuto.

Cosa fare in Puglia nel 2020

Le spiagge selvagge del Gargano

Il punto forte di questa zona è la varietà.
Foreste, paesaggi mozzafiato, una costa variegata e selvaggia, borghi come Vieste, Peschici e Monte Sant’Angelo, la città dei 2 siti UNESCO.
Da non perdere la visita alla Basilica di San Michele (situata in una grotta millenaria) a Monte Sant’Angelo e la Foresta Umbra.

Non solo mare quindi, anzi.
E poco affollamento, esclusa la settimana di Ferragosto.

Il Gargano è una meta ideale per quest’estate.
Ecco le esperienze che consigliamo per quest’estate.

Visitare la Foresta Umbra:

Cosa fare in Puglia nel 2020

Foresta Umbra

È incredibile come ci si possa ritrovare in così poco tempo dal caldo delle spiagge al fresco della Foresta Umbra, Patrimonio dell’UNESCO per le sue faggete.

Ci sono una miriade di sentieri percorribili a piedi o in bicicletta e potete cercare più informazioni QUI.

C’è un Centro Informazioni proprio vicino al Laghetto d’Umbra e a pochi passi una riserva di simpatici daini.

Un posto davvero inusuale, non vi sembrerà nemmeno di stare in Puglia, però godrete di un bel freschetto, in una natura spettacolare e isolati da tutti (ideale anche per fare un bel picnic…ma rispettate la natura).

Pescare sul Trabucco del Gargano:

Cosa fare in Puglia nel 2020

Trabucco sul Gargano

Il Trabucco del Gargano è una macchina da pesca di legno antica, caratteristica della costa tra Vieste e Peschici.

Un’esperienza tradizionale ed unica può essere quella di partecipare ad una dimostrazione di pesca del trabucco.

L’esperienza è organizzata dall’Associazione Rinascita dei Trabucchi Storici.
Potete dare un’occhiata al loro sito web QUI.

Scoprirete che la pesca sul Trabucco finanzia la manutenzione e la ristrutturazione di questi “Giganti del Mare” e l’Associazione sta creando una scuola di formazione per nuovi trabuccolanti.

Quale modo migliore per fare esperienze turistiche e aiutare questi bei progetti sociali e di sostenibilità dell’ambiente?

Scoprire la costa con una Canoa Trasparente:

Canoa trasparente sul Gargano

Un’altra esperienza assolutamente unica, slow e green è andare alla scoperta della costa del Gargano tra Mattinata e Vieste con una canoa trasparente.

La costa è selvaggia, caratterizzata da alte falesie bianchissime, grotte, calette nascoste e alti faraglioni.

La canoa permette di scoprire la costa in un giorno, portando il pranzo a sacco e fermandosi in calette nascoste raggiungibili solo via mare.
Un’esperienza davvero esclusiva e completamente immersi nella natura.

Vedrete paesaggi spettacolari in pieno relax fino a raggiungere Baia delle Zagare e i famosi faraglioni del Gargano.

L’escursione è organizzata dall’Associazione Dove Andiamo sul Gargano, trovi tutte le informazioni QUI sul loro sito. Ecco il nostro video!

Trekking:

Sul Gargano puoi trovare tantissimi percorsi di trekking, di tutti i tipi e per tutti i gusti.

D’estate fa caldo per camminare sotto il sole?
Scegliete i sentieri costieri la mattina e al tramonto.
Andate in Foresta Umbra per camminare al fresco nelle faggete centenarie.

Sentiero dell’Amore

Da non perdere il breve sentiero panoramico che vi porterà in una delle spiagge più belle del Gargano, la Spiaggia di Vignanotica.

Il percorso è breve, ma super panoramico e così romantico da essere stato ribattezzato come il Sentiero dell’Amore.

Consigliamo di percorrere la mattina o nel tardo pomeriggio, oppure con un’escursione organizzata con un picnic finale in spiaggia. (Trovi QUI tutte le informazioni).

Un’altro bellissimo trekking è il Sentiero dei trabucchi, un’esperienza autentica sulla costa tra Vieste e Peschici.
Ci sono tre diversi varianti del percorso panoramico, la versione più difficile per persone allenate, quella più facile per famiglie e quella notturna.

Il Sentiero termina al Al Trabucco da Mimì, un ristorante molto rinomato nato sull’omonimo Trabucco e incastonato nella roccia di Punta San Nicola.
Per finire il trekking in bellezza e a pancia piena!
Il trekking è organizzato da Gargano Natour e potete trovare tutte le informazioni sul loro sito ilsentierodeitrabucchi.it.
Molte altre proposte Trekking sono organizzate dal progetto Gargano Wunderland.

Molto interessante è anche la proposta giornaliera di DauniaTur per scoprire le zone più nascoste e segrete del Gargano.
Trovate QUI il loro calendario giorno per giorno.

Scoprire il Gargano in bicicletta:

Uno dei modi più green e slow per scoprire il territorio è sicuramente la bicicletta.

Il Gargano offre veramente tanti percorsi e grazie all’utilizzo di mountain bike elettriche si possono organizzare gite ed escursioni per tutti, dal principiante all’esperto, per bambini e adulti.

Gargano Trail Center organizza esperienze per tutti i gusti per scoprire il territorio su due ruote.
Per avere più informazioni e contatti  basta cliccare sul loro sito Gargano Trail Center.

Isole Tremiti:

Le Isole Tremiti sono un piccolo gioiello da visitare assolutamente in bassa stagione per evitare la massa e goderne a 360 gradi.

Mare meraviglioso, trekking, ma anche storia e leggende.
Le alternative alle Tremiti non mancano ( vi assicuriamo che a giugno o a settembre sarete praticamente da soli).

Cala dei Benedettini, Isole Tremiti

Potrete fare snorkeling nelle acque cristalline delle Tremiti contattando i ragazzi di Marlin Tremiti QUI, sono molto preparati per fare tutto ciò che riguarda immersioni, snorkeling con esperti di biologia marina e piccoli pacchetti per andare alla scoperta delle Tremiti adatti per i bambini.

Trovate QUI il racconto della nostra visita alle Tremiti, un’esperienza indimenticabile perchè abbiamo visitato le Tremiti via terra, percorrendo i sentieri panoramici meno battuti.

Inoltre abbiamo fatto un’esperienza davvero unica: raggiungere le Tremiti in elicottero da Foggia con Alidaunia (clicca QUI per prenotare), una figata pazzesca!

Godetevi il Viaggio con il nostro Video!

Valle D’Itria:

La Valle D’Itria è un territorio favoloso, ormai sinonimo di qualità ed esclusività.
Comprende Alberobello, Ceglie Messapica, Cisternino, Locorotondo, Fasano, Martina Franca e Ostuni.

È la zona dei trulli, di ulivi, muretti a secco e masserie autentiche ed esclusive.

Cosa fare in questa zona?

Visitare i borghi:

I borghi della Valle d’Itria sono tutti favolosi.

I Trulli di Alberobello

Come Alberobello, la cittadina famosa per i suoi trulli, una località unica al mondo e quindi molto molto visitata o Ostuni, la Città Bianca, deliziosa e vivace.

E poi Cisternino, famosa per le sue bombette, un piatto tipico buonissimo.
Sono degli involtini cotti in degli spiedini molto lunghi dentro forni appositi. Si possono assaggiare nei cosiddetti fornelli pronti, una delizia. Provare per credere!

A Martina Franca invece si può assaggiare il capocollo di Martina Franca, un Salume tipico della Murgia e tanti prodotti tipici (provate l’azienda agricola Mangio Bene, ha formaggi favolosi!)
Ovunque mangerete benissimo, specialmente nelle bracerie.

E poi Locorotondo e Ceglie Messapica, borghi molto carini e tipicamente pugliesi.

Andar per borghi vi permetterà di scoprire il territorio della Valle d’Itria, caratterizzato da uliveti circondati da trulli e muretti a secco. Dormire in una delle masserie di questa zona è un sogno!

Esperienze autentiche:

Una delle esperienze più autentiche è la visita ad un frantoio con degustazione, per capire tutto ma proprio tutto sull’olio pugliese, dalla raccolta delle olive alla trasformazione in olio.

Potete visitare il Frantolio di Pietro D’amico, prenotando l’esperienza QUI sul loro sito, una vera e propria visita a 360 gradi nella loro azienda e nel loro modo di lavorare per creare oli tradizionali e aromatici (ne hanno di 21 gusti diversi!).

Un’altra esperienza unica, è la visita di un’azienda agricola che produce formaggi e affettati.

Formaggi freschi

Ad esempio l’Azienda Agricola Conte, a Fasano, offre attività didattiche ideali per grandi e piccini.
Nell’azienda viene mostrata la vita in fattoria, la produzione di salumi e formaggi, dalla mungitura al prodotto finito!
I prezzi variano dalle attività che si scelgono.
Le opzioni sono visita dell’azienda, laboratori o degustazioni.
Tutte le informazioni, contatti e prezzi sono QUI sul loro sito.

Altre esperienze esclusive si possono trovare sul portale della Valle d’Itria, valleditria.it, dove si può scegliere tra tante esperienze personalizzate, fuori dal circuito di massa.

Salento:

Il Salento è una terra magnifica, ha spiagge favolose che fanno invidia alle migliori spiagge caraibiche, cittadine deliziose e ottimo cibo.

Torre Lapillo

In questi ultimi anni ha avuto un boom turistico diventando una delle mete italiane estive più richieste e quindi più affollate.

Quest’anno sarà un po’ “particolare” ma con qualche piccola accortezza si può vivere il Salento in sicurezza e provando ad evitare la massa.

La prima regola da seguire sarebbe quella di evitare agosto (anche se quasi tutti hanno le ferie in quel periodo), che è veramente il peggior periodo per visitare il Salento.
Certo, i posti rimangono splendidi ma è quasi impossibile evitare la folla un po’ ovunque.

Allontanandosi dalle cittadine e dalle spiagge più famose, la situazione migliora e si possono trovare posti stupendi.

Gallipoli, Porto Cesareo, Otranto e le favolose spiagge di Punta Prosciutto, Torre Lapillo, Torre dell’Orso, le Maldive del Salento sono posti favolosi del Salento.
Cercate la vacanza in bassa stagione. Evitate la vacanza in agosto e nei week end.

Come visitare il Salento in tranquillità?

Quali sono esperienze alternative che si possono fare?

Ecco qualche suggerimento.

Giri in barca:

Un giro in barca può essere un bel modo di scoprire la costa del Salento senza andare nella confusione delle spiagge.

Per godere in pieno del giro in sicurezza sarebbe consigliabile scegliere imbarcazioni più piccole.

La Tortuga escursioni

Ad esempio La Tortuga, ad Otranto, offre escursioni in barca di mezza giornata o giornata intera per massimo 6 persone, quindi facilmente prenotabile da una famiglia.

Ci si può mettere d’accordo sulla durata del tour, rotte e menu. La Tortuga garantisce un’esperienza di alta qualità in totale privacy.

Ecco i loro contatti e le loro escursioni sul sito La Tortuga.

Se invece amate la barca a vela, People Love 2 Fly offre escursioni giornaliere con skipper per un massimo di 7 persone con pranzo o aperitivo rinforzato.

Partono da Gallipoli o Santa Maria di Leuca e sono perfetti per scoprire la costa ionica del Salento.
È davvero un’ottima alternativa e trovate QUI la loro offerta.

Attività outdoor:

Trekking Salento

Il Salento è soprattutto mare, ma ci sono anche altre attività che si possono fare come trekking o mountain bike.
In Salento si può fare il Coastal Trekking, camminate lungo la costa che possono finire con un bel bagno.

Come offre Naturalmente Salento, un portale di turismo sostenibile con tantissime esperienze in natura, tra cui molti trekking costieri che permettono di scoprire grotte e calette segrete dove fare il bagno ed eventualmente snorkeling.

Le escursioni sono sul loro sito, naturalmentesalento.it mentre si può trovare il loro calendario di escursioni giornaliero sulla loro pagina Facebook QUI.

Degustazioni:

In una terra come il Salento non ci si può perdere l’esperienza di fare delle degustazioni di vino, com il famoso Negroamaro o di olio, l’oro verde della Puglia.

Per delle degustazioni di vino di alto livello si può andare nella Cantina Coppola, a Gallipoli, che offre la visita ai vigneti e alla cantina e degustazione di 3, 5 o 7 etichette con snack come i taralli, o tagliere di salumi e formaggi fino alla raffinata cena degustazione.

Vini Tenuta Corallo

C’è solo l’imbarazzo della scelta, e potete scegliere sul loro sito CantineCoppola.it l’esperienza che vi piace di più!

Anche la Tenuta Corallo, un Bio-Agriturismo di Otranto, offre la possibilità di fare degustazioni di vino, ma anche di vendemmiare, fare la pasta e di fare il contadino per un giorno.

Date un’occhiata al loro sito QUI, è davvero carino!

Sono tantissimi gli oleifici o i frantoi dove fare esperienze di degustazioni di olio, come l’Olio Merico, che offre passeggiata tra gli ulivi secolari e degustazioni con pane, aperitivo o pranzo e cena con prodotti di stagione.

È un’esperienza unica e davvero autentica e si possono trovare tutte le informazioni sul loro sito QUI.

Per concludere, possiamo dire che tutta la Puglia è una regione meravigliosa, e che Puglia non è solo mare e vita da spiaggia.

Ma è molto di più.

E mai come quest’anno avremo l’occasione per vivere vacanze diverse, in maniera più green, slow e attiva.

Siete pronti a partire? 😉

Link Utili:

  • Dove Andiamo sul Gargano, il sito dell’associazione che promuove e fa conoscere il Gargano attraverso le escursioni e le esperienze in natura. Ecco QUI il loro sito.
  • Al Trabucco da Mimì, un ristorante unico sul Gargano, bisogna assolutamente prenotare QUI.
  • We are in Puglia, il portale ufficiale del turismo in Puglia, per iniziare a sognare la vacanza da casa QUI.
  • Puglia Taste and Culture, un portale di esperienze e di escursioni in Puglia, QUI.
  • DauniaTur, un’associazione di promozione turistica del territorio che propone molte escursioni interessanti nel Gargano e in tutta la Puglia, QUI.

Post correlati: